470 visite totali,  1 visite oggi

[divider]

Guardate il video che segue. Nel 2014 durante la discussione sul Jobs Act lanciai un allarme chiaro: i voucher si presteranno ad abusi e si riveleranno un fallimento.

Né io, né gli altri colleghi grillini “incapaci e impreparati” siamo stati ascoltati. Così mentre Renzi e gli altri “scienziati“ della politica e dell’economia drogavano l’Italia di ottimismo, la precarietà aumentava e la disoccupazione giovanile pure.

Tre anni sono stati buttati. Tre anni in cui il Pd è riuscito a liberalizzare i voucher, a modificarli per limitare gli abusi, infine a cancellarli completamente. Se avessero dato retta al M5S non ci sarebbe stato nessun “far west” dei buoni lavoro, nessun referendum della Cgil e nessun triplo salto carpiato di questa maggioranza, che ora sfacciatamente rinnega la sua stessa politica del lavoro.

Ma cosa succederà adesso?

Sul tema il M5S crede che i voucher possano essere mantenuti per consentire alle famiglie di pagare piccoli lavoretti, che le Pubbliche Amministrazioni non debbano assolutamente servirsene se non in casi straordinari, che da alcuni settori debbano sparire completamente (si pensi all’abuso che se ne è fatto nell’edilizia), ma dopo anni di prese per i fondelli non possiamo che aspettarci nuovi strumenti di precarietà. A ogni modo il punto è un altro, e si chiama “futuro”.

Piaccia o meno, oggi il M5S è l’unica forza politica con una visione a lungo termine. L’unica che tenga conto delle trasformazioni globali in corso, dell’impatto dell’innovazione tecnologica, del tipo di società che abbiamo sotto gli occhi. L’unica che abbia prodotto una ricerca scientifica che guarda al 2025, non alle prossime elezioni. L’unica che – come ho ribadito nell’intervista che segue – possa parlare davvero di nuovo welfare, di reddito di cittadinanza, di opportunità da cogliere.

La verità è che il Governo sa bene chi sono gli impreparati e chi i pressappochisti. Ed è per questo ai cittadini si impedisce di votare.

[divider]

Ascolta l’intervista di Rai Gr Parlamento su voucher e futuro del lavoro. In collegamento anche l’ex Ministro del Lavoro Cesare Damiano (Pd).

[divider]

banner-telegram-azzurro-3