706 visite totali,  6 visite oggi

Correva l’anno 2016. La collega Tiziana Ciprini propone in Aula severi controlli antidroga sui parlamentari.

Fino a ieri poteva sembrare una provocazione, ma pensateci bene… Ci sono alcune categorie di lavoratori come quella dei piloti e degli autisti che sono periodicamente obbligati a sottoporsi a questi test. Queste persone guidano dei “mezzi pubblici e privati”, i rappresentanti delle istituzioni invece dovrebbero guidare l’intero Paese.

Badate bene, la proposta di Tiziana non voleva portare un messaggio proibizionista, non a caso specificava a più riprese il problema delle droghe pesanti. Al contrario avrebbe messo in luce l’eventuale ipocrisia di alcuni colleghi che magari pubblicamente si schierano contro la giusta liberalizzazione delle droghe leggere e poi nel privato fanno largo uso di droghe pesanti anche dal punto di vista psicotropico.

Direi che il discorso fila e non a caso è tornato d’attualità. La stessa Ministra Fabiana Dadone ha rilanciato la proposta.

Brava Tiziana, sei sempre qualche anno avanti a tutti!


Il video del 2016 in cui Tiziana Ciprini chiede drug test e cani antidroga.