443 visite totali,  1 visite oggi

Quello che vedete nell’immagine è un emendamento al Milleproroghe in discussione al Senato. Poche righe per una semplice richiesta: STOP a nuove discariche nel 2017 in Brescia e provincia.

Per queste poche righe ci abbiamo messo tanto impegno. Non vi nascondo che quando è stato dichiarato ammissibile dalla commissione Bilancio ho sperato venisse approvato in aula. Così non è stato. Ieri lo hanno bocciato direttamente in Prima Commissione Affari Costituzionali. E il Pd (lo stesso che a Brescia governa da 4 anni) ha votato contro. Se cercate un responsabile sapete dove trovarlo.

Forse qualcuno pensa di poter ancora riempire di scorie e rifiuti un territorio devastato da decenni di sversamenti e traffici illeciti manovrati dalla Camorra e da quelli più o meno “leciti” che sprovvedute amministrazioni non si sognano di arginare. Forse sperano che in questa “Terra dei Veleni” non si noti se arriva qualche veleno in più. Cosa volete che sia. D’altronde abbiamo solo 60 milioni di metri cubi di rifiuti interrati fra città e provincia. Sei volte tanto la Terra dei Fuochi.

È in queste poche righe che si nasconde la vostra indecenza. Grazie a voi l’enorme discarica a cielo aperto che si estende da Brescia alla sua provincia potrà continuare a proliferare.

Noi non molliamo. Continueremo a lottare per difendere la salute dei cittadini, l’ambiente in cui vivono e il futuro che meritano i loro figli.

Scritto da Vito Crimi, 15 febbraio 2017

[divider]

Riascolta il mio intervento all’incontro con il coordinamento Basta Veleni.

[divider]

I dati del problema rifiuti a Brescia nel documento del coordinamento Basta Veleni.

Download (PDF, 567KB)

[divider]

banner-telegram-azzurro-3