736 visite totali,  1 visite oggi

Stamattina qualche codardo ed infame ha lasciato un “pizzino” intimidatorio attaccato alla porta del garage di un nostro attivista del Movimento 5 Stelle di Roccamena (PA) con delle minacce di morte. 
A Roccamena la situazione è incandescente e ciò è testimoniato dalle ripetute minacce fatte nei confronti di coloro i quali hanno deciso di lottare contro questo marcio sistema.
Da mesi lottiamo e denunciamo il malaffare di Roccamena, dalla poca trasparenza della Pubblica Amministrazione alla connivenza di prestanomi di aziende edili riconducibili alla mafia locale. Per questo motivo stanno cercando intimorire tutti quelli che si avvicinano al Movimento. 

Questi lestofanti basano i loro vili gesti sulla paura e sul silenzio delle persone.
Oggi Salvatore ha avuto la forza e la voce di denunciare il tutto e noi saremo il suo megafono.

I ragazzi di Roccamena non sono soli.
Salvatore Termini ha denunciato tutto alle autorità competenti. 

Se credono di intimidirci così e di intimidire il grande progetto che stiamo creando sbagliano di grosso. Questi atti vili ci fanno capire che siamo sulla strada giusta.
Chiederemo con forza alla autorità competenti di far luce su tutto quello che sta capitando nella cittadina di Roccamena. Lo Stato ha il dovere di stare accanto a tutti i cittadini onesti che hanno deciso di dire basta con il solito sistema criminale.

Totò non sei solo, se la devono vedere con tutti noi.