381 visite totali,  1 visite oggi

L’Italia bombarderà l’Iraq‬ in funzione anti ‪‎Isis‬. E’ un’azione di guerra e come tale dovrebbe essere discussa e approvata dal Parlamento, non in modo autonomo da un governo prono alla Nato. A seguito delle pressanti richieste del M5S ora pare che si voglia fare un minimo di discussione parlamentare sul tema. Ci sembra il minimo…

Quasi tutti i partiti sembrano favorevoli a questa ennesima “missione di pace”. Quella “missione di pace” che porta distruzione e morte e i soliti affari colonialistici delle grandi Corporation. 
Persino la Lega è favorevole, la Lega del “NO ALL’IMMIGRAZIONE”!
Qualcuno dovrebbe ricordare loro che le guerre hanno sempre aumentato drasticamente i flussi migratori!

Inoltre, vale la pena di ricordare che, solo qualche giorno fa, i caccia della Nato hanno bombardato per più di mezz’ora il centro traumatologico di Medici Senza Frontiere a Kunduz City, dove sono state uccise oltre venti persone tra cui tre bambini. 
Secondo Medici senza frontiere (Msf) ci sono tra le vittime: otto infermieri, tre medici, sei guardie di sicurezza e un farmacista.