774 visite totali,  1 visite oggi

Ho conosciuto William più di un anno fa. E’ un ragazzo speciale, dalla straordinaria forza di volontà nonostante la tragedia che gli è accaduta.

Dopo esser stato sfregiato con l’acido da due criminali, ha dovuto svendere l’attività commerciale che gli era costata 100 mila euro e impegnare l’intera liquidazione del padre per potersi curare.
L’aggressione gli è costata una grave ustione del 40% della testa e del torace, la cecità in un occhio, la quasi completa cecità dell’altro e una difficoltà all’udito dovuta allo scioglimento dei padiglioni auricolari.

William a seguito della sentenza del giudice doveva esser risarcito per oltre un milione di euro, ma essendo i condannati nullatenenti non vedrà un solo euro!

In realtà esisterebbe una Direttiva Europea (direttiva 80/2004) che impone agli Stati membri di istituire una tutela risarcitoria per le vittime di reati intenzionali violenti, ma il nostro Paese – guardacaso – non l’ha mai recepita correttamente e per questo ha subito ben due procedure di infrazione dall’Europa.

E’ ormai un anno che sto con il fiato sul collo del Governo per chiedere di rendere giustizia a queste vittime e presentando alcune proposte legislative volte a istituire un fondo di risarcimento danni (rivedi la playlist video con i miei interventi sul tema). Ma il Governo si è limitato a costituire un mini fondo con paletti talmente stringenti per l’accesso che nessuno potrà beneficiarne.

Ora William, che vive con una pensione di invalidità di 900 euro al mese, non può far altro che arrangiarsi per far fronte alle spese legali che ammontano a 32 mila euro, le visite specialistiche e molti medicinali che la mutua non gli passa.

Per questa ragione ha aperto una raccolta fondi che potete trovare collegandovi sulla sua pagina Facebook Io sto con William.

Anche solo 10 euro potrebbero fare la differenza, basterebbe che ogni persona collegata alla mia pagina donasse quella cifra per consentire a William e alla sua famiglia di tirare il fiato.

Io ho fatto la mia parte e vi assicuro che è stato un piacere infinito aiutare un ragazzo fantastico come William che ha ancora la forza di combattere contro le avversità della vita e a volte persino con il sorriso, nonostante le sofferenze fisiche e psicologiche.

Vi prego di fare questo sforzo e di aiutarci a condividere questa buona causa, che è la causa di molte altre vittime inascoltate da troppo tempo.

CROWDFUNDING SU BUONACAUSA (in italiano)
https://buonacausa.org/cause/io-sto-con-william-pezzulo

CROWDFUNDING SU GOFUNDME (in inglese)
https://www.gofundme.com/help-william-pezzulo

CONTO CORRENTE
William Pezzulo
IBAN: IT40C0760111200000069837532

POSTEPAY
INTESTATARIO: William Pezzulo
C.F.: PZZWLM86B07B157Y
NUMERO: 4023600905684645

PAYPAL
MAIL: cresta86@alice.it

[divider]

Rivedi la puntata de Le Iene.

[divider]

Leggi l’interrogazione a mia prima firma sul tema delle vittime di reati violenti intenzionali.

Download (PDF, 47KB)

[divider]

banner-telegram-azzurro-3