2,086 visite totali,  2 visite oggi

Mentre gli Europei di calcio catalizzano l’attenzione e l’indifferenza della massa, lo scorso fine settimana si è svolto a Dresda il 64esimo meeting del “Club Bilderberg”, segretissimo incontro annuale riservato ad alcuni tra gli uomini più potenti al mondo.

Come ogni anno la segretezza l’ha fatta da padrona (vedi interrogazione sotto).
Come ogni anno l’incontro è stato blindatissimo e inaccessibile a chiunque.
Come ogni anno la “rappresentanza” italiana non è mancata: da John Elkann a Franco Bernabé (presidente di CartaSì Spa), da Claudio Costamagna (presidente di Cassa Depositi e Prestiti) fino a Lilli Gruber passando per Marta Dessù (Aspen Institute).

Come ogni anno non è mancata nemmeno la partecipazione dell’ex segretario di Stato americano Henry Kissinger. Eppure è passato un anno da quando il Movimento Cinque Stelle ha chiesto di poterlo sentire all’interno della Commissione Moro. Un’esigenza nata dalla volontà di far luce sulle minacce ricevute dall’ex leader della Democrazia Cristiana prima del suo rapimento. Che Moro abbia ricevuto minacce da Kissinger lo hanno testimoniato tanto il suo collaboratore Corrado Guerzoni quanto la vedova Eleonora Chiavarelli (dichiarazioni in merito furono fatte anche da Giulio Andreotti).

Lo scorso novembre Kissinger si è messo in collegamento video con l’Italia quando a palazzo Giustiniani (afferente al Senato) si è svolta la conferenza relativa alla consegna del “Premio Kissinger” al presidente emerito Giorgio Napolitano, ritenuto da Kissinger un interlocutore importante fin da quando quest’ultimo era segretario del Partito Comunista (non perdere il video pirata con la testimonianza di Kissinger sui rapporti con Giorgio Napolitano). Per questo la Commissione Moro gli ha nuovamente proposto di interloquire con la Commissione tramite un videocollegamento. L’invito giace ancora senza risposta, anche grazie alla complicità del Ministro degli Esteri Paolo Gentiloni che, pur avendolo incontrato personalmente, ha preferito parlare d’altro nonostante le nostre ripetute richieste.

Non occorre essere complottisti per sostenere che il deficit democratico del nostro Paese è dovuto anche a una politica estera asservita e a una politica che preferisce, anziché scavare a fondo, seppellire la verità.

[divider]

Download (PDF, 59KB)

[divider]

CONSULTA ANCHE:

L’interrogazione parlamentare presentata il 12 giugno del 2014 sulla violazione della Legge Anselmi sulle società segrete, in relazione alla partecipazione al 62esimo meeting del club Bilderberg di importanti esponenti della vita pubblica del Paese:
http://aic.camera.it/aic/scheda.html?numero=4/05126&ramo=CAMERA&leg=17

Download (PDF, 44KB)

[divider]

Il video pirata con la testimonianza di Kissinger sui rapporti con Giorgio Napolitano:

[divider]

Nota: l’immagine di copertina è prelevata da www.theantimedia.com