471 visite totali,  1 visite oggi

Ancora diciotto mesi di proroga per l’utilizzo del glifosato. Questa la decisione presa dalla Commissione Europea in merito all’erbicida indicato come probabile cancerogeno dallo Iarc.

La proroga è stata valutata da più parti come l’ennesima prova della debolezza della politica di fronte ai grandi interessi economici, in primis quelli della Monsanto, alla cui acquisizione si stanno interessando giganti come la multinazionale tedesca Bayer, ma non solo.

E’ vero: nonostante le battaglie e i risultati ottenuti dal Movimento Cinque Stelle sul fronte europeo, per ora prevalgono le lobbies, vince chi ha nelle mani immensi interessi economici e finanziari. Per questo non possiamo che rimanere delusi. Una cosa però è certa: le misure impopolari della politica e le resistenze degli affaristi possono poco di fronte alla crescente consapevolezza, opposizione e protesta della società civile.

Già perché, che lo vogliano o no, ormai in tutta Italia si sta facendo molto. Stiamo facendo molto!

Oltre alle misure di tutela già adottate da sindaci, associazioni o singoli agricoltori, da bresciano non posso non ricordare che proprio qualche giorno fa nel Comune di Gussago il Consiglio comunale ha approvato una mozione presentata dal gruppo Gussago 5 Stelle, mozione che impegna il sindaco a far di tutto per contrastare l’uso della sostanza sul territorio comunale. Lo stesso successo era stato ottenuto pochi giorni prima a Riva del Garda (TN), ma sono numerosi i casi positivi che potremmo citare.

Fatti di questo genere ci danno forza e speranza, ma anche la consapevolezza di quanto il Movimento Cinque Stelle ripete da sempre: [highlight]noi cittadini perdiamo davvero solo quando decidiamo… di non lottare![/highlight]

Scarica la mozione presentata dal gruppo Gussago 5 Stelle e falla tua per chiedere a chi governa il tuo Comune di tutelare la salute dei cittadini!

[divider]

Scarica la mozione sul glifosato presentata dal gruppo Gussago 5 Stelle:

Download (PDF, 212KB)

[divider]