299 visite totali,  1 visite oggi

Con i colleghi portavoce bresciani alla Camera e al Senato ho chiesto e ottenuto dal Ministero dello sviluppo economico la convocazione di un tavolo per affrontare e risolvere una volta per tutte la questione dell’ex Pulex di Mompiano.

Proprio oggi si doveva svolgere l’incontro tra sindacato e azienda ma quest’ultima non ha dato la propria disponibilità per quella data.

Mi auguro l’amministratore delegato o comunque chi rappresenta l’azienda si renda disponibile il prima possibile. Da settimane prosegue un presidio 24 ore al giorno in azienda nonostante il freddo e le ovvie difficoltà. Si tratta di quasi 40 lavoratori, perlopiù donne e un disabile che non accettano di essere trasferiti a 160km di distanza senza che vengano spiegate le ragioni. I lavoratori non sono pacchi postali!

L’azienda fino ad ora non ha dimostrato grandi capacità di dialogo.
Non ha reso noto il piano industriale.
Ha ignorato le rimostranze dei sindacati e dei lavoratori, non ha accettato le proposte e le richieste del Comune di Brescia, della Provincia, della Regione e di alcuni parlamentari bresciani come il sottoscritto che si è “sparato” 600 km di auto per parlare un’ora e mezza con l’amministratore delegato senza ottenere alcunché.

Oggi è il mio compleanno, il regalo più grande che potrei ricevere è un po’ di giustizia sociale verso chi chiede solamente di far rispettare i propri diritti.

SE POTETE, PASSATE PAROLA!