1,062 visite totali,  2 visite oggi

Si stima che la Chiesa abbia un patrimonio immobiliare di mille miliardi di euro, oltre il 15% del valore totale degli immobili in Italia (115.000 proprietà).
La chiesa nel mondo può inoltre contare gli stessi ospedali, università e scuole degli Stati Uniti d’America. A queste si aggiungono le case di riposo, gli asili, i fabbricati, gli alberghi, le strutture di ospitalità dei turisti, le abitazioni in affito etc.
Per non parlare del potere finanziario rappresentato dalla famigerata banca vaticana dello Ior.
Ciliegina sulla torta, il Vaticano pare possegga la seconda riserva aurea del mondo.

Riceve donazioni tramite l’8 x 1000, i benefattori, le offerte dei fedeli, e tramite le esenzioni che lo Stato fa alla Chiesa sulle tasse e in particolare sull’IMU, pagare anche le pensioni dei prelati da parte dei già tartassati contribuenti italiani mi sembra onestamente eccessivo.
Soprattutto se consideriamo che i tre/quarti dei 14.000 pensionati in oggetto risultano essere titolari di almeno una seconda pensione.

Non posso sentirmi rispondere dal Governo che non farà alcun intervento per togliere il contributo/regalo dello Stato italiano. Sarebbe stato sufficiente incrementare il contributo di chi versa al fondo considerando che le prestazioni erogate superano di tre volte i contributi versati.

Detto ciò, non esiste proprio che i soldi li debba tirare fuori sempre il semplice cittadino, è indecente. Questo vale per il fondo Clero (8 milioni di euro all’anno) e vale per i cappellani militari che vanno in pensione anche dopo 3 anni di servizio percependo fino a 4 mila euro al mese e che ci costano 6 milioni e mezzo all’anno.

Quando il Governo qualche anno fa decise di riequilibrare il sistema pensionistico, c’ha impiegato pochissimo tempo a far votare l’infame riforma Fornero che noi abbiamo chiesto di abrogare in questo parlamento, per ben 7 volte, più di ogni altro gruppo politico.

La gente è disperata, abbiamo 4,2 milioni di persone in povertà assoluta in Italia. Tagliamo i vitalizi dei politici, le pensioni d’oro e i privilegi di ogni genere come questo. Perché come diceva Gesù – lo dico per i fedeli -: vi è più gioia nel dare che nel ricevere.