980 visite totali,  2 visite oggi

In questi mesi nella provincia di Brescia ci stiamo opponendo alla scelta presa dall’assemblea dei sindaci di far entrare le logiche del privato nella gestione dei beni comuni essenziali come l’acqua.

I sostenitori del privato sostengono che non esistevano alternative. Questo è FALSO! Le alternative esistono eccome e ce le chiedono i comitati per l’acqua bene comune da quasi 10 anni!

———————————————————————————

‪#‎Acqua‬, finalmente martedì la legge è in discussione

Roma, 2 marzo 2016 – Finalmente dopo tre anni arriva in Commissione Ambiente alla Camera, per la discussione, la proposta di legge sull’acqua. Si comincerà martedì prossimo con una lunga discussione sugli emendamenti e valutazione su testo.

«Un risultato tanto atteso non solo da noi del M5S – dice Federica Daga, deputata del M5S in Commissione Ambiente e prima firmataria della pdl – ma da tutti i comitati per l’acqua bene comune che hanno raccolto ben 420mila firme nel 2007. Ricordiamo che la gestione dell’acqua deve essere pubblica: cosa che non avviene a causa di leggi come lo Sblocca Italia, il ddl Madia e le ultime leggi di Stabilità».

Federica Daga