Vogliamo più diritti sociali in Europa, più partecipazione per i cittadini, libera dall’austerity e dalle vecchie ideologie.

Per questo ieri abbiamo voluto condividere con voi le idee di un nuovo percorso politico che ci condurrà alle elezioni di maggio per il Parlamento europeo e che ci consentirà di dare un nuovo volto alle istituzioni europee.

I principi che siamo stati fieri di presentarvi sono frutto di una proficua collaborazione avviata nei mesi scorsi con altre quattro forze politiche europee, dalla Croazia “Zivi Zid”, dalla Polonia “Kukiz’15”, dalla Finlandia “Liike Nyt” e dalla Grecia “Akkel”. Ciascuno di noi è portavoce di istanze diverse che riflettono le peculiarità dei territori di provenienza, ma ciò che ci accomuna è la stessa sensibilità ai concetti espressi da questi punti:

  1. Vogliamo un’Europa più vicina ai cittadini, che dia cioè agli elettori tutti gli strumenti utili all’esercizio di una vera democrazia diretta e partecipativa;
  2. Rappresentiamo un’Europa post-ideologica, né di destra, né di sinistra;
  3. Partiamo dall’esperienza italiana nella lotta alla corruzione nel pretendere un’Europa più onesta;
  4. Chiediamo all’Europa di valorizzare le specificità di ciascuno Stato membro nel nuovo futuro del progetto europeo;
  5. Vogliamo riformare le istituzioni europee nell’ottica di un maggiore equilibrio dei poteri e restituendo centralità al ruolo del Parlamento europeo;
  6. Abbiamo a cuore la salute dei cittadini e la tutela dell’ambiente;
  7. Sui flussi migratori promuoviamo la solidarietà tra Paesi e una maggiore condivisione delle responsabilità;
  8. Crediamo in un’Europa giusta che si dedichi allo sviluppo dell’economia reale, ad esempio delle Piccole e Medie imprese e che non soccomba al potere dei mercati finanziari e delle lobby;
  9. Sosteniamo le eccellenze europee, l’agricoltura locale e il “made in” contro quegli accordi e quelle regole che fanno il gioco delle multinazionali estere;
  10. Crediamo nel nostro futuro, nei giovani, nella cultura, nella libera circolazione delle persone come scelta, e non come costrizione.

Con la nostra proposta vogliamo insomma rinsaldare e innovare il rapporto tra cittadini e istituzioni, costruire legami sociali più etici, stimolare il motore sano della nostra economia, investire nel capitale umano.


La presentazione del progetto politico del MoVimento 5 Stelle per le elezioni europee