Con il Decreto Crescita siglato in primavera avevamo lanciato una misura importantissima per stimolare in tutta Italia la transizione energetica e l’avvio di opere utili.

Grazie a uno stanziamento di mezzo miliardo di euro avevamo permesso a tutti i Comuni – ma proprio tutti, dal più grande al più piccolo – di realizzare interventi di efficientamento energetico e sistemazioni di scuole e strade attraverso un finanziamento variabile a seconda del numero di abitanti: da 50 a 250 mila euro ciascuno.

Questo intervento ha rappresentato una vera e propria mano tesa soprattutto per i municipi più piccoli e per le cosiddette “aree interne” purtroppo ritenute spesso meno importanti rispetto alle grandi città. 

Oggi, il desiderio di accelerare il percorso del Paese verso il Cambiamento ci ha spinto a riconfermare la misura e a renderla strutturale.

In due anni dirottiamo così verso i quasi 8.000 comuni dello Stivale un miliardo di euro per investimenti ad alto grado di occupabilità: non bisogna mai dimenticare, infatti, che secondo le stime del Cresme sono circa 18 mila i posti di lavoro che si creano investendo un miliardo di euro in riqualificazioni, tutela del territorio, dissesto idrogeologico e in generale nell’economia green, mentre le grandi opere ne creano solo 500.

E’ importante ricordare anche che la legge di bilancio del 2018 aveva già riservato ai Comuni 400 milioni di euro per la manutenzione dell’infrastruttura stradale. Come scordare poi gli 11 miliardi di euro spalmati su tre anni che con il Governo Conte I avevamo riservato agli interventi contro il dissesto idrogeologico attraverso il Piano Proteggi Italia (pensato non solo per l’ambiente, ma anche per la sicurezza di 3 milioni di persone residenti in zone ad alta vulnerabilità)? A luglio erano già 273 i cantieri finanziati!

Questo sforzo per rilanciare i cantieri e il lavoro partendo proprio dagli enti locali era stato riconosciuto proprio dal Cresme e dal Sole 24 Ore, che a settembre certificavano un aumento netto (+42%) delle opere messe a gara dovuto a provvedimenti come lo Sblocca Cantieri. Eravamo sulla strada giusta e lo siamo ancora.