1,420 visite totali,  3 visite oggi

In questo momento in Italia più di 3 milioni di persone – esattamente 3.080.667 – stanno beneficiando del Reddito di Cittadinanza.

Secondo gli ultimi dati Inps aggiornati al mese di agosto, infatti, sono 1.304.259 le famiglie in povertà assoluta che possono contare su questa forma di integrazione al reddito. Tra queste, il 35% ha all’interno figli minorenni e quasi il 19% almeno un componente disabile. In più della metà dei casi si tratta dunque di nuclei familiari che conoscono una doppia fragilità.

I dati su scala regionale

Tra Reddito e Pensione di Cittadinanza, su scala nazionale l’importo medio erogato è di 524,44 euro. Una somma modesta, ma per chi si trova in povertà rappresenta la possibilità di assicurarsi un pasto, di acquistare dei vestiti e di saldare una bolletta.

Va ricordato che l’identità dei beneficiari è varia e non conosce distinzione di sesso o età: disoccupati, pensionati, giovani in cerca di lavoro, ex artigiani e commercianti colpiti dalle crisi o da altre difficoltà.

Alla luce di tutti questi dati possiamo dire che il RdC si sta dimostrando una misura lungimirante e fondamentale, anche alla luce del delicato momento che stiamo attraversando.



Report Osservatorio Inps sul Reddito di Cittadinanza (dati aprile 2019 – agosto 2020)