761 visite totali,  14 visite oggi

La seria e puntuale manutenzione delle nostre infrastrutture è la “grande opera” nel quale il MoVimento crede da sempre. Strade chiuse, deviazioni e crolli sono infatti un freno per lo sviluppo armonioso del Paese, ma sappiamo che possono essere anche causa di assurde tragedie.

L’ultimo importante investimento in questa direzione lo abbiamo fatto con il Decreto Agosto, ulteriormente rafforzato con l’ultima Legge di Bilancio. Così abbiamo stanziato altri 1,15 miliardi da destinare alla manutenzione dei ponti e dei viadotti d’Italia.

Si tratta di risorse che presto saranno a disposizione delle Province e delle Città metropolitane e che solo in Lombardia ammontano a oltre 122 milioni di euro. L’erogazione avverrà in tre tranches spalmate tra il 2021 e il 2023.

Per la provincia di Brescia si parla di quasi 17 milioni di euro: 5.171.182,88 euro nel 2021, 6.648.663,71 euro nel 2022 e ancora 5.171.182,88 nel 2023. Tra l’altro il ministro dei Trasporti Giovannini ha spiegato che ulteriori risorse potranno essere reperite con la nuova programmazione del Fondo Sviluppo e Coesione.

Questa la ripartizione delle risorse stabilita nell’ultima Conferenza Stato-Città:

👉🏼 Brescia: 16.991.029,47
👉🏼 Bergamo: 14.312.286,99
👉🏼 Como: 8.952.650,84
👉🏼 Cremona: 7.757.772,88
👉🏼 Lecco: 8.117.172,81
👉🏼 Lodi: 6.098.479,37
👉🏼 Mantova: 10.324.728,59
👉🏼 Milano: 15.902,065,16
👉🏼 Monza-Brianza: 5.791.954,36
👉🏼 Pavia: 11.122.831,01
👉🏼 Sondrio: 7.542.997,86
👉🏼 Varese: 9.226.384,91