Sala del Mappamondo

Sala del Mappamondo

Quella che vedete nella foto è la Sala del Mappamondo dove in questi giorni abbiamo passato le nottate a discutere e votare gli emendamenti del decreto pubblica amministrazione.

Nella sala adiacente vi è uno spazio dove la stampa ed i lobbisti – accreditati all’accesso sotto mentite spoglie – seguono in diretta le sedute registrate in circuito chiuso e fanno pressioni… Come ieri notte, quando il lobbista della Consob tampinava Governo e parlamentari per far passare un emendamento volto a stabilizzare nella pubblica amministrazione dei professoroni strapagati (facenti parte della medesima authority), ciò a seguito dell’unificazione di scuole di formazione.

Durante la discussione dell’ “emendamento Consob” ho preso parola e ho detto: “questa forma di stabilizzazione nella PA mi desta qualche sospetto, la preoccupazione è che si voglia privilegiare qualche professorone in quota Consob, anche perché vedo da giorni un suo emissario che ci segue appassionatamente dalla saletta adiacente e che saluto (segue gesto con la mano). Noi siamo qui a fare gli interessi della collettività, non dovremmo esser qui a fare interessi “particolari”. ”

L’emendamento viene ritirato e il lobbista scompare…