Non sono mai stato un adulatore, non ho mai dispensato complimenti gratuiti all’occorrenza e sono allergico alle ovazioni da stadio.

Proprio per questa ragione Roberto Fico merita due righe di ringraziamento. Perché in lui ho sempre visto un mare di genuinità e spontaneità. Lo dico da collega e amico. Il Palazzo non l’ha mai cambiato e lui è rimasto sempre disponibile e gentile, mai arrogante.

E’ stato per me un punto di riferimento ben prima che diventasse portavoce in Parlamento, quando smanettavo dietro a un Pc e incominciavo a muovere i primi passi in questo laboratorio politico che all’epoca ancora non si chiamava MoVimento 5 Stelle.

Roberto per me è sinonimo di garanzia assoluta da quando nel 2005 creò il primo Meetup d’Italia. Sono sicuro che lo sarà anche come Presidente della Camera per il Paese intero.