Continua la serie delle OTTIME NOTIZIE sul fronte lavoro!

Oggi l’Istat ci comunica che il tasso di disoccupazione è sceso ancora, attestandosi per il quarto mese sotto la soglia del 10% (siamo al 9,5%!). E’ il minimo di disoccupazione dal 2011: in pratica da otto anni non si registrava un dato tanto positivo.

Il mio commento sul Giornale di Brescia

A questo si aggiungono altre buone notizie. Infatti anche la disoccupazione giovanile continua a calare, con un mese di agosto che ha fatto registrare -1,3% rispetto a luglio. Sul fronte dell’occupazione dei giovani tra 15 e 24 anni era dal 2010 che vedevamo dati simili!

Mentre ripenso alle facce di chi per più di un anno ha attaccato il Decreto Dignità e ancora oggi vorrebbe smontarlo, sorrido per gli altri dati estremamente confortanti:

  • l’occupazione resta stabile (+0,6% in un anno),
  • volano i contratti a tempo indeterminato (+199 mila),
  • il numero dei contratti precari continua a precipitare.

Gli intellettuali da salotto e i finti difensori dei lavoratori non ammetteranno mai che in Italia la musica è cambiata.

La riforma dei centri per l’impiego, l’introduzione di Quota 100, le nuove forme di sostegno al reddito collegate a programmi per l’occupazione, gli incentivi per sostenere le piccole e medie imprese, i bonus per assumere giovani eccellenze, le misure contro lo sfruttamento e il precariato ecc. stanno cambiando faccia al nostro Paese e restituendo un futuro e dignità a milioni di cittadini.

I risultati positivi ci danno una grande carica: avanti a testa bassa e al lavoro sui prossimi provvedimenti!