Home » Chi sono

Chi sono

claudio-primopiano-round

Classe 1981, vivo a Palazzolo Sull’Oglio in provincia di Brescia.
Diplomato come tecnico della gestione aziendale (indirizzo informatico), lavoro da quasi vent’anni come disegnatore-programmatore-attrezzista nel settore metalmeccanico/chimico plastico delle Pmi.
Eletto portavoce M5S alla Camera dei Deputati nel 2013, sono membro della XI Commissione Lavoro Pubblico e Privato e della Commissione d’Inchiesta sulla morte di Aldo Moro.

PASSIONE A CINQUE STELLE

Sono iscritto al Meetup di Brescia fin dal 2007.
Nel 2009 mi sono candidato alle Elezioni Amministrative con Palazzolo 5 Stelle: la prima lista a Cinque Stelle della Provincia di Brescia.
Nel 2010 ho supportato i candidati M5S alle Elezioni Regionali della Lombardia.

In questi anni di attivismo ho partecipato a varie manifestazioni e sostenuto numerose battaglie come i V-dayNo Tav, No Formigoni Day etc. Con i 5 Stelle palazzolesi ho promosso la campagna referendaria in difesa dell’acqua pubblica e contro il nucleare, la raccolta firme Zero Privilegi, incontri pubblici come quello con Marco Garatti di Emergency, biciclettate. Insieme abbiamo cercato di dar voce ad associazioni e comitati: vedi la battaglia contro il “Megacentrocommerciale di Quintano”, contro la discarica di Telgate e la riorganizzazione delle Centrali Operative del 118.
Altre attività degne di nota le ritrovo negli obiettivi raggiunti a Palazzolo s/O: riprese streaming delle sedute consigliariwi-fi gratuito nel parco fluviale e in Municipio, modifica statuto comunale in difesa dell’acqua pubblica.

IN PARLAMENTO

comi-nero-aula-tondo-ruotato-dxDa portavoce alla Camera ho partecipato con determinazione alle battaglie in difesa dell’acqua pubblica, contro il Jobs Act e lo Sblocca Italia, contro la Riforma della Costituzione proposta dal Governo Renzi, per il riconoscimento dei diritti dei lavoratori precoci e a tutela degli addetti a lavori usuranti, nonché per la riforma del settore dei call-center. Mi sono battuto inoltre per l’istituzione del fondo a tutela delle vittime di reati violenti intenzionali.

Da anni mi dedico allo studio del fenomeno della disoccupazione tecnologica, tema sul quale ho presentato una risoluzione in Commissione già nel 2014.

Con la collega Tiziana Ciprini e grazie alla preziosa collaborazione del sociologo Domenico De Masi sono il promotore di Lavoro 2025, la ricerca scientifica che analizza l’evoluzione del lavoro nel prossimo decennio.

A RIVEDER LE STELLE

io-dico-no-roundIeri come oggi, resta fermo tutto ciò che ho scritto nella mia dichiarazione d’intenti presentata all’atto della candidatura.
«Non mi candido per trovare “un posto al sole”, né con l’idea che andare in Parlamento sia solo un “alzare la manina” quando è il momento. Nel mio piccolo mi impegno a dare un contributo per restituire un ruolo centrale al Parlamento, a far da sentinella dall’interno delle istituzioni condividendo informazioni con i cittadini, dando voce alle istanze degli stessi e cercando soluzioni insieme. Solo in questo modo il cittadino diventa istituzione. […] In questi anni di attivismo ho imparato a sognare, a immaginare un mondo diverso, a credere nel cambiamento del sistema verso una società che mette al centro l’essere umano. Sono convinto che grazie al potenziale umano del M5S e alle relazioni sociali createsi tutto ciò sarà realizzabile».

Lascia un Commento