270 visite totali,  6 visite oggi

Quanto fango è stato gettato addosso a Marco Pantani, dandogli dell’imbroglione drogato, senza minimamente considerare l’uomo che stava sopra quella sella. Credo che in molti ora debbano chiedere scusa, quantomeno alla famiglia. Ecco cosa emerge dalle indagini sulla morte del campione: la camorra fece perdere il Giro d’Italia del 1999 a Marco Pantani. Le provette del controllo antidoping furono alterate e il Pirata entrò in un tunnel dal quale non sarebbe più uscito. Premium Sport riaccende i riflettori sul caso, rendendo nota una intercettazione di un detenuto, lo stesso che secondo Renato Vallanzasca, confidò in prigione al milanese quale sarebbe stato l’esito del Giro d’Italia del ’99.

Testo intercettazione: Uomo: “Vallanzasca poche sere fa ha fatto delle dichiarazioni”. Parente: “Una dichiarazione…”. Uomo: “Dicendo che un camorrista di grosso calibro gli avrebbe detto: ‘Guarda che il Giro d’Italia non lo vince Pantani, non arriva alla fine. Perchè sbanca tutte ‘e cose perche’ si sono giocati tutti quanti a isso. E quindi praticamente la Camorra ha fatto perdere il Giro a Pantani. Cambiando le provette e facendolo risultare dopato. Questa cosa ci tiene a saperla anche la mamma”. Parente: “Ma è vera questa cosa?”. Uomo: “Sì, sì, sì… sì, sì”.

Qui potete ascoltare l’audio delle intercettazioni: https://goo.gl/dUPLSJ