429 visite totali,  21 visite oggi

Ammontano a 88 miliardi di euro i finanziamenti del Governo per l’industria.

  • Contributo a fondo perduto: 6 MLD
  • Debiti commerciali Comuni Regioni e Province: 12 MLD
  • Fondo garanzia per liquidità: 7,8 MLD
  • Superbonus energia e sicurezza sismica: 10 MLD
  • Ricerca e transizione digitale: 7 MLD
  • Innovazione Green e Cassa Integrazione: 30 MLD

A fine anno saranno 100 miliardi di euro e sono in arrivo in Legge di Bilancio ulteriori risorse per le imprese.

Certo, considerata la crisi economica non sono sufficienti. Le imprese inoltre hanno il sacrosanto diritto di avere risposte rapide e concrete. Per non parlare della burocrazia che le incatena alla lentezza dell’apparato amministrativo. Tutte questioni sulle quali si è già in parte intervenuti e si continua a lavorare.

Premesso ciò, vorrei anche la si smettesse di dire che NESSUN aiuto è stato previsto per il mondo produttivo e che si agevolano solo i percettori di Reddito di Cittadinanza.

I numeri si commentano da soli.

Poi qualcuno mi dovrà spiegare perché se viene beccato un furbetto del Reddito di Cittadinanza diventa la notizia da prima pagina, mentre quando vengono scovate dall’antifrode dell’Inps migliaia di imprese che impropriamente beneficiano di centinaia di milioni di euro di cassa integrazione a discapito della maggior parte delle imprese corrette, di questo non ne parla proprio nessuno.